Nicola Morea

Impasti inquieti che increspano i supporti.

Bari 16 Agosto 1943- Eredita la vena artistica da sua madre, creatrice di moda e si forma alla scuola di pittura dell’italo-venezuelano “Don Pedro”. La sua pittura è fatta di luce e colore, percorsa da filamenti, traiettorie e tracciati che seguono il filo diretto dei suoi pensieri. Nicola Morea reinterpreta il “caos” che caratterizza quello che ci circonda e il disorientamento che viviamo, sguazzando nel consumismo di massa, dove regna l’individualismo, senza prefissarci una missione comune che inevitabilmente ci accompagnerebbe in un futuro migliore.

OPERE

Compila il form per richiedere informazioni. Ti risponderemo il prima possibile.

Contattaci